fbpx

Educare alla parità dei generi? Leggi Colori Ribelli

educare alla parità dei generi

Educare alla parità dei generi, sin da bambini, è importante e doveroso.
In un mondo che ancora oggi ci vede vivere immersi in stereotipi e divisioni di genere i bambini, come spesso accade, sono la risposta.

Per educare alla parità dei generi non bisogna poi guardare troppo lontano, basterebbe soffermarsi sui giochi dei nostri bambini, selle pubblicità che mostrano una netta divisione fra ciò che è maschile e femminile, sull’abbigliamento proposto e anche sui colori.
Rosa delle femmine e Celeste dei maschi, ovvio. E se non fosse solo così?
Se si trattasse solo di convenzioni e di “roba da marketing”?

Il bello dei bambini è che non hanno pregiudizi e, se hanno convinzioni, sono sempre pronti a cambiarli.
La loro mente è aperta molto più della nostra ed è pronta a recepire tutti i messaggi che consapevolmente o inconsapevolmente mandiamo.

educare alla parità dei generi

COLORI RIBELLI: educare alla parità dei generi leggendo

Colori Ribelli è il titolo del libro, sotto forma di filastrocca, scritto da Antonella Milardi ed edito da Milena Edizioni, con le bellissime illustrazioni Alessandro Coppola (editing a cura di Viviana Cardone).

“Staccare via le etichette è difficile, guarire dai pregiudizi è arduo: l’unico modo per farlo è studiare il passato, capire come si sono generate e se quell’etichetta ha un senso concreto e utile per noi. Studiando il passato possiamo capire il presente e cambiare il futuro: alcune scelte sono state fatte arbitrariamente da esseri umani che non sapevano nulla o quasi di scienza o sviluppi cognitivi.”

Sottolinea abilmente l’autrice.

Un bel giorno il Rosa e Celeste decidono di ribellarsi alla convenzione che li vuole uno per le femmine uno per i maschi, pertanto decidono di scambiarsi: tutto ciò che prima era rosa sarà celeste e viceversa.

Questo genera una gende confusione nel mondo degli adulti, così permeato e intriso delle più grandi convinzioni, che non riescono ad apprezzare i cambiamenti.

I bambini, abbracciano invece la novità con divertimento senza troppi sconvolgimenti, e non riescono a capire cosa generi tanta preoccupazione negli adulti.

Si riuniscono i Capi di Stato, le Forze Armate e gli specialisti di ogni settore scientifico e paranormale con le teorie più disparate… Cosa succederà? Riusciranno a risolvere il mistero?

Non ve lo posso certo svelare, posso solo anticiparvi quanto questo libro sia carino e piacevole alla lettura.

Quanto un messaggio così importante riesca ad essere veicolato con toni leggeri e fantasiosi a partire da un linguaggio mai noioso, dalla scelta delle parole, alle illustrazioni calzanti veramente belle.

Educare alla parità dei generi è possibile proprio passando dalle piccole grandi cose, come la lettura, come i messaggi veicolati in modo divertente, come una storia che diverte e “insegna”.

Dovremmo essere tutti quei Colori Ribelli e sperare un giorno, che i nostri figli, allo stesso modo del rosa e del celeste, decidano di ribellarsi a chi li vuole necessariamente etichettare maschi o femmine.

Colori Ribelli è disponibile anche su Amazon.

0 Comments

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: