Filastrocca del portare in fascia

filastrocca del portare in fascia

Filastrocca del portare in fascia:
più che una scelta, una necessità, un altro modo di vivere la maternità o la paternità.
Cuore a cuore, gomitoli di stoffa cesellano il rapporto mamma-bimbo o anche papà-bimbo.

Portare in fascia è per tutti (come spiega qui Federica Ometti), è un vero stile di vita, e, soprattutto, un grande aiuto per tante mamme e sempre più papà!

filastrocca del portare in fascia

Portare in fascia può essere infatti di grande aiuto soprattutto ai neo-genitori che devono destreggiarsi in tutte le attività quotidiane e contemporaneamente accudire il nuovo arrivato.

Filastrocca del portare in fascia, dedicata a chi porta il suo bimbo con amore in fascia e, soprattutto, dentro al cuore.

La fascia è contatto, colore e calore, consolazione, fiducia, supporto.

Per saperne di più sulla filosofia del portare leggi qui.

Un grazie particolare a Federica Ometti, Operatrice Olistica Materno Infantile per le sue bellissime foto che ritraggono suo marito Dario e i piccoli Micol e Thomas.
Se ancora non conosci Federica qui e seguila su Facebook e Instagram!

Filastrocca del portare in fascia

Ti porto

Ti porto lì dove il mio cuore galoppa
Felice e cullato ti porto anche in groppa

Stretto e avvinghiato come un koala
Con l’emozione che il nodo regala

Ti porto da quando eri neonato
E riposi sereno fra il mio costato
Ti porto anche adesso che sei più pesante
E fai girare sorpreso il passante

Ti porto di giorno per stendere i panni
E per le faccende non senza affanni
Riesco a fare molte più cose
Eccetto le docce: sempre gloriose

Ti porto di notte per farti assopire
Ti dondolo dolce fino a dormire
Riesco perfino a posarti sul letto
Finché non raggiungi di nuovo il mio petto

Ti porto al Pc proprio mentre lavoro
Sei dietro la schiena come un tesoro
Il più prezioso dei miei zainetti
E il collo solletichi coi tuoi bacetti

Ti porto anche quando a spasso si gira
Con Lei che asserisce: “Hei, ma respira?”
Poi ti raggomitoli sempre più sotto
E crolli già stanco quando sei cotto

Ti porto in campagna e anche in città
E insegno a portarti anche al papà
Anche coi nonni ci abbiamo provato
E pure loro “hanno legato”

Ti porto nel viaggio di mille avventure
E provo ogni giorno più “legature”
Tu sbirci felice dentro la stoffa
Anche se io poi sembro goffa

Ti porto con fasce più colorate
ancora meglio se sono usate
Cotone o elastiche a te la scelta
Basta evitare l’effetto coperta

papà porta in fascia


Ti porto lì dove il mio cuore galoppa
Felice e cullato ti porto anche in groppa

Perché questa fascia esprime i legami
quelli che hai dentro solo se AMI



Marika M.



0 Comments

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: