Le mamme ai tempi della Ferragni

mamme ai tempi della Ferragni

Essere mamma ai tempi di Internet, dei blog, delle Influencer.

 

Mamme ai tempi della FerragniLe mamme ai tempi della Ferragni? 

Siamo noi!

Le mamme ai tempi della Ferragni sono quelle che corrono trafelate, con la felpa e il jeans con il risvolto, che portano i figli a scuola per scoprire che hanno dimenticato sempre qualcosa…
O quelle vestite di tutto punto per andare in ufficio, che portando il piccolo al nido, si chiedono se stanno facendo la scelta giusta e si chiedono quanto durerà la prossima febbre del piccolo.

Mamme che scelgono di essere mamme non solo.

 

In un mondo che ci vuole tutte “fighe”, preparate possibilmente, e allo stesso tempo sempre un po’ massaie,

io invoco il diritto alla “lasciatemi essere come sono” e chissene se non sono come loro (che poi loro chi?)

mamme differentivorrebbero.

Non sono slanciata, non sono ricca, non sono perfetta.

Ma sono me stessa, e questo mi basta.

Basta dirci come e cosa fare, tanto gli errori siamo brave a farli da sole!

 

In un mondo in cui le Stories di Instagram, pretendono di raccontare chi siamo, io vado in trincea e scelgo di raccontarmi a modo mio, usando quegli stessi strumenti, Instagram incluso!

Scelgo di scrivere e di emozionarmi senza Bot, senza inganni e soprattutto senza nascondermi dietro un dito (che poi a me basterebbe il mignolo)!

 

Le mamme ai tempi della Ferragni

Non sono solo un cumulo di like e caccia ai follower, come vogliono dipingerci: sono tutto ciò che resta.

Confronto, voglia di condividere, bisogno di confronto e a volte conforto.

 

Siamo mamme diverse che fanno rete, mamme nella rete.

Giovani e meno, in cerca di svago, leggerezza, sorrisi.

Siamo stanche di essere catalogate, additate… Siamo diversamente uguali!

 

Siamo le mamme che si lanciano in acquisti online più o meno compulsivi, le mamme che lavorano da casa con un occhio al bimbo ed uno al pc, le mamme 2.0, 3.2, 5.5 prendi due e paghi uno!

Mamme very smart, very cool, very Italian culture…

mamme ai tempi della Ferragni

Italian culture is…

Dire “Ciao come stai senza ascoltare”;
fare audio infiniti su WhatsApp (io ne faccio un uso spropositato, lo so);
condividere foto dei nostri bambini con o senza adesivi a cuori sul viso;
promettere caffè “Vediamoci per un caffè, a quando il caffè…”;
correre in ospedale per una febbre;
chiamare i Pompieri per il gatto in tangenziale;
lamentarci per il caldo e poi per il freddo…

…E l’elenco sarebbe infinito.

Siamo le mamme di Uomini e Donne e quelle senza Tv, siamo le mamme del “Io sto con Montessori” e del “La Montessori non aveva figli”, siamo quelle dell’auto-svezzamento e quelle degli omo, quelle dei vaccini a quelle no-vax…

Ma più di tutto siamo quelle che a volte si criticano come leoni ed altre riescono a supportarsi e a fare cose veramente belle e importanti senza nemmeno conoscersi.

La verità è che le mamme ai tempi della Ferragni, non sono altro che il prodotto di un mondo che cambia, nel bene e nel male, nel trash o meno, siamo tutte più o meno sulla stessa barca.mamme ai tempi della Ferragni: dove andare

 

La differenza sta nel prendere i remi e prendere la propria direzione e non seguire la scia delle altre.

Perché amiche vi svelo un segreto: le Influencer le creiamo noi!

 

Siamo noi a scegliere chi e cosa seguire, siamo noi che scegliamo cosa dare e dire ai nostri figli…

Le mamme ai tempi della Ferragni: non sono burattini, sono loro che tengono i fili!

Sapevatelo!

Non ci sottovalutate, siamo capaci di questo e quello…E tanto di più!

Le mamme ai tempi della Ferragni, per me, siamo noi.

Mamme.

 

Se ti è piaciuto il post leggi anche qui!

7 Comments
  • Sabrina Balugani

    Rispondi

    Ogni giorno che passa ti adoro sempre più perchè noi siamo cosi: capaci di affetto immenso oggi ma domani siamo cosi occupate a non guardarci nemmeno di striscio ma ben sapendo che se ho bisogno tu ci sei, io ci sono e andiamo avanti cosi con mille promesse per quello spritz che prima o poi faremo.

  • Irene

    Rispondi

    Bel post, davvero! Di quello che dici, ciò che preferisco sono le mamme che fanno rete:quelle che si riconoscono melle altre e non le criticano, perché capita a tutte di essere un pò ” le altre”. Le mamme che fanno rete, si danno un aiutano e solidarizzano sono il meglio che possiamo avere!

  • Gianluca (gengisb)

    Rispondi

    Gradevolisssssssimo articolo che testimonia che non esistono per forza categorizzazioni…Le mamme sono mammedonneedesseriumani come tutti.
    Andrò a leggere con calma bene il tuo blog..mi piace come scrivi.
    Ciao

    • Marika

      Grazie mille Gianluca sei il benvenuto… Cuore che batte, penna che scrive e direi che tu come me puoi capirem

  • Francesca Maria

    Rispondi

    Mi è molto piaciuto questo tuo articolo. E penso che le tue considerazioni vadano riportate a tutte le donne dei nostri tempi alla fine, mamme o no che siano =)

  • Giordana

    Rispondi

    È molto difficile non farsi prendere la mano dai social oggigiorno ! Noto una differenza abissale su come mia madre cresceva noi e come io cresco i miei figli adesso . Secondo me le riflessioni su una questione delicata come questa sono tutte sempre uno spunto di crescita.

  • Isabella

    Rispondi

    Che benedizione il tuo post! Io amo essere sempre “apposto” ma certe volte ammetto che questa è stata una schiavitù…ora anche io uso i social piú liberamente e non mi preoccupo se non sono perfetta!

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: